Categoria: Sport

NUOVO ASSETTO SOCIETARIO


Definito il nuovo assetto societario del Serino Calcio 1927:

Presidente – Guarino Generoso
Vice Presidente – De Piano Nicola
Coopresidente – Pecorino Giuseppe
Dirigente – Cavallaro Antonio
Allenatore – Marino Antonio
Resp.Settore Giovanile – Festa Gianluigi
Resp.Settore Giovanile – Cucciniello Fabio
Preparatore Atletico – Pericolo Renato
Preparatore Portieri – Minerva Roberto

ISCRIZIONE CAMPIONATO 2018

IL Serino Calcio 1928 ufficializza l’iscrizione al prossimo campionato grazie allo sponsor Ufficiale L.P.Italia Comunication Srl di Monteforte Irpino (Av)

COMUNICATO SOCIETA’

Ultimissime dalla sede del Serino Calcio il presidente in persona ci annuncia che Per contrasti sorti con alcuni calciatori al termine del gara amichevole contro il Faino disputata lo scorso 14 aprile, il presidente Donato Trotta, d’intesa con gli altri membri della società ha deciso di non avvalersi più delle prestazioni sportive dei calciatori. ( Gianluca Cipolletta, Pasquale Narciso, Alessandro Soria, Ass Dia, Ascanio Coppola, Salvatore D’Andrea, Diego Cantero, Francesco Galeone, Massimo Minauda , Miccio Gennaro, Muriano, Michael Sommella, Focaccio Alessandro, Soria Alessandro, Savino Salvatore, Acanfora Daniele, Del Nunzio Jose).. e del Mister Antonino Gargiulo
A tutti va il ringraziamento della società. A partire da questa settimana saranno aggregati allaPrima squadra alcuni elementi della juniores e di altri calciTori tesserati e Mai utilizzati al fine di garantire la regolarità del campionato e conseguire l’obiettivo playoff.

ERRORI ARBITRALI: LA RABBIA DEL SERINO

PROMOZIONE – Non si placa la rabbia in casa Serino, dopo la sconfitta subita nel big match di Mirabella.  L’incontro terminato 1 a 0 in favore dei padroni di casa grazie ad un rigore di Luigi Cinque, è stato, accompagnato da forti polemiche.  Il presidente Donato Trotta aveva manifestato tutto il suo disappunto, per alcune decisioni arbitrali, minacciando anche di ritirare la squadra. Oggi lo storico club nato nel 1928, ha emanato una nota ufficiale: “Il giorno dopo il “furto con scippo” che abbiamo subito a Mirabella Eclano per mano di un arbitraggio che, come certificato dalle immagini delle TV locali presenti al D’Elia, ne ha combinate di tutti i colori, come società sentiamo forte l’esigenza di chiedere rispetto da parte del comitato e della stessa sezione Aia campana. Nelle ultime due partite- ci dispiace ammetterlo ma i fatti, gli episodi e le immagini sono inconfutabili- abbiamo ravvisato superficialità, impreparazione e, probabilmente, persino malafede. A San Martino Valle Caudina, memori di quanto avvenuto nella gara di andata avevamo richiesto la presenza di un commissario di campo in largo anticipo. Cosa che non è avvenuta e, puntualmente, gli episodi extracalcistici, incresciosi e pericolosi, che si sono verificati si sono ripercossi sul risultato e sulle squalifiche comminate dal giudice sportivo. Come se non bastasse a Mirabella, dove erano in palio punti pesantissimi per l’accesso ai playoff, abbiamo dovuto ingerire la direzione di un arbitro che dopo essersi inventato un calcio di rigore per la squadra di casa ne ha negati almeno due, solari, alla nostra. Dispiace affermarlo ma all’interno della nostra società in tanti iniziamo a pensare ad un disegno portato avanti da parte di chi evidentemente non accetta di buon grado la nostra presenza in zona playoff e vorrebbe decidere a tavolino le sorti di questo campionato. Per chi non lo avesse ancora capito la nostra è una società che non intende assolutamente restare in Promozione e nutre progetti ambiziosi. Pertanto ci difenderemo in ogni modo contro chi, arbitri compresi, per distrazione, impreparazione o malafede continuerà a danneggiarci come avvenuto in queste ultime due settimane a San Martino e a Mirabella Eclano”.